Normativa di riferimento

L'art. 14, comma 5, della Iegge 40/2004, sancisce il diritto per coppie che accedono ai trattamenti di PMA "di essere informati sullo stato di salute degli embrioni prodotti e da trasferire in utero".

Le moderne tecniche di diagnosi preimpianto delle aneuploidie cromosomiche (PGS), permettono di valutare lo stato di salute degli embrioni che saranno trasferiti in utero della paziente, accertando  se  questi presentano delle anomalie  cromosomiche,  riducendo  cosi  l'incidenza di abortività, ed anche il rischio di trasferire embrioni con aneuploidie cromosomiche.

Condividi

Tags