La procreazione assistita (PMA)

La caratteristica che contraddistingue GENOMA Procreazione, rispetto ai tradizionali centri di procreazione medicalmente assistita (PMA), riguarda   l’approccio   multidisciplinare   con   cui viene affrontata l’infertilità di coppia. Il nostro intervento non si limita semplicemente all’applicazione delle tecniche di fecondazione assistita, ma queste vengono integrate con le tecniche di diagnosi genetica preimpianto delle aneuploidie cromosomiche (PGS), che consentono di valutare l’embrione non solo in base all’aspetto morfologico, ma anche in base   al suo assetto cromosomico. Tale procedura diagnostica è denominata EmbryoSafe.

GENOMA Procreazione, infatti, propone tutti i trattamenti di PMA di secondo livello (FIVET, ICSI,  IMSI)  in  associazione  alla  PGS,  con  la finalità di valutare lo stato di salute degli embrioni. Tale esame, eseguibile su richiesta dei pazienti, ai sensi dell’art. 14 comma 5 della legge nr. 40/2004, non avrà un costo aggiuntivo ma sarà incluso gratuitamente ad ogni ciclo di trattamento.

Ogni trattamento di PMA verrà, inoltre,  integrato gratuitamente anche dal test EmbryoIdentity , che consiste nella determinazione del profilo del DNA dell’embrione ed il relativo confronto con il DNA della coppia, al fine di verificare la derivazione genetica dell’embrione dalla coppia a cui si effettuerà il relativo trasferimento in utero, emettendo   una   certificazione   di   identità   e   di origine. La finalità del test EmbryoIdentity è quella di eliminare il rischio di errore umano nel corso delle varie fasi del trattamento di PMA.

L’obiettivo di  GENOMA Procreazione è quello di fornire alla coppia il più elevato livello tecnologico, medico, scientifico e la più attenta cura del paziente, riducendo al minimo il rischio di malattie genetiche e/o cromosomiche nel nascituro ed ogni rischio di errore durante le varie fasi del processo relativo al trattamento di PMA.

Condividi

Tags